Ultimo aggiornamento: giovedì 03 novembre 2016

  

 

 

ISCRIZIONE  AL  GRUPPO  ALPINO  ANGET

 

ECCO  LE  NUOVE  REGOLE 

ENTRATE  IN  VIGORE 

DAL  1°  NOVEMBRE 2016

 

PREMESSA

Ci sono almeno tre motivi che hanno indotto ad adottare soluzioni diverse, almeno in parte, per la distribuzione del notiziario "Il Ponte Alpino".

 

1° motivo:  fino al 20 giugno 2016, era l'elevato costo di spedizione del notiziario che era cresciuto fino a 2,55 euro per busta (se inferiore ai 50 gr.) ma, con la spedizione del notiziario n. 48 ho avuto la conferma che

era possibile spedire il nostro notiziario come "PIEGO DI LIBRI" (le norme al riguardo sono sucettibili di interpretazioni diverse) ed allora, con una spesa di soli 1,28 euro invece di 2,55, è stato possibile ridurre la quota annuale, invece di aumentarla, a 20 euro, uguale per tutti, sia per chi desidera mantenere la ricezione in forma cartacea (in bianco e nero) sia per chi preferirà la versione a colori in formato PDF come allegato di una e-mail. Fanno eccezione i soci "aderenti" per i quali la quota sarà, dal 1° novembre 2016" di soli 10 euro.

 

2° motivo: si fa un gran clamore in merito alla necessità di ridurre il consumo di carta ricorrendo quanto più possibile all'uso dei sistemi telematici disponibili e pertanto se riuscissimo a ridurre il numero di copie da stampare e da spedire avremmo conseguito un obiettivo significativo (però non mi devo sentir dire "lo posso sempre stampare io" perchè il consumo di carta, a livello globale, rimarrebbe invariato).

 

3° motivo: è già successo numerose volte che nuovi portalettere o sostituti temporanei dei portalettere "ufficiali" non riescano a consegnare correttamente la posta (in molti casi sarebbe stata sufficiente un po' di buona volontà) che mi viene restituita uno o due mesi dopo con il duplice cattivo risultato, che ho sprecato una copia, una busta ed una affrancatura e che il socio non ha ricevuto il notiziario.

La posta elettronica è certamente più sicura sotto il profilo della consegna ed anche più veloce ed assolutamente meno costosa di quella distribuita manualmente, anche se il sistema non può essere applicato automaticamente a tutti perché molti non si avvicinano ai computer per principio o adducendo le motivazioni più ridicole (ma questo scritto è inutile perché queste persone non lo leggeranno mai su questo sito).

 

 

OSSERVAZIONI

Nonostante quanto scritto nella premessa, il bilancio amministrativo del Gruppo si è mantenuto sui livelli consueti ma questo solo grazie ai versamenti annuali di alcuni soci che superano di gran lunga la quota prevista (io li ringrazio a nome di tutti i soci, anche se non cito i nomi per non metterli in imbarazzo). Questi interventi provvidenziali non devono però essere inseriti nelle previsioni delle entrate per l'anno finanziario che deve invece fondarsi su criteri che mirino ad incassare nell'anno esattamente quanto si prevede di spendere, con un minimo di margine per far fronte ad eventuali, sempre possibili, imprevisti.

 

 

PROPOSTA

    E' necessario dividere i soci del Gruppo in due categorie:

 

GRUPPO "A": chi usa il computer e accetta di ricevere il notiziario (a colori) solo per posta elettronica (sarà in formato PDF e normalmente non supererà i 4 Megabyte). Questi soci riceveranno comunque per posta la tessera del Gruppo ed il distintivo al momento dell'iscrizione come nuovi soci mentre i soci che rinnovano l'iscrizione riceveranno il bollino, per posta, dopo che avranno effettuato il versamento per l'anno in questione. Tutti dovranno comunque impegnarsi ad effettuare i versamenti o compilando autonomamente un bollettino di Conto Corrente Postale non precompilato parzialmente come viene spedito adesso o tramire bonifico bancario che oggi si fa comodamente da casa o da tablet con "Home Banking".

 

- GRUPPO "B": chi non usa il computer o comunque preferisce ricevere il notiziario in forma cartacea (stampato in bianco e nero) per posta, come avviene adesso per tutti.

 

   La quota di iscrizione è uguale per tutti e viene ridotta a 20 Euro/anno dei quali 10 euro vengono versati alla Presidenza Nazionale essenzialmente per le spese di produzione e spedizione del periodico trimestrale "ANGET", 1,1 euro viene trattenuto dalle poste e 8,9 euro rimangono al Gruppo Alpino per le spese di produzione e spedizione dei notiziari cartacei ma anche per le spese connesse con l'invio dei bollini annuali che, con l'attuale tecnologia, non può essere inviato per via telematica.

 

ATTENZIONE

Ricordo che i versamenti devono essere effettuati entro il 31 dicembre dell'anno precedente a quello cui si riferisce l'abbonamento con una tolleranza fino al 31 gennaio. In caso di mancata ricezione della quota annuale entro tale data, il notiziario di fine febbraio non verrà inviato nè per posta ordinaria nè per via telematica.

 

3°   Anche al fine di acquisire pratica con il nuovo sistema, già a partire dal notiziario n. 48, del giugno 2016, il notiziario non è più stato inserito per intero, con le sue 32 pagine, in questo sito ma è possibile vederne soltanto la copertina con l'indice.

         Il notiziario completo, a colori, sarà inviato per posta elettronica solo ai soci in regola con l'iscrizione per l'anno e che abbiano aderito al nuovo sistema sostitutivo del cartaceo. 

 

 

NOTA: Commenti e/o suggerimenti sono sempre bene accetti: li potete fare per telefono, per posta elettronica o in forma cartacea per posta ordinaria agli indirizzi noti a tutti i soci.